Uno psicologo nei Lager di Viktor E. Frankl

Sharing is caring!

Titolo: Uno psicologo nei Lager

Autore: Viktor E. Frankl

Leggendo il titolo qualcuno potrebbe storcere il naso etichettandolo come “il solito libro sui Lager nazisti”, in realtà il messaggio che l’autore ha voluto lanciare al mondo è di spessore superiore.

In mezzo alle barbarie ed all’umiliazione dell’uomo, Viktor Frankl ha avuto la capacità di scegliere.

Ma scegliere cosa?

Il significato!

Il significato di quelle sofferenze con la consapevolezza che anche in situazione di oggettiva ed incontestabile difficoltà fisica e psicologica, in cui la svalutazione della vita umana sembra prendere il sopravvento, l’uomo può attribuire un significato alla vita mantenendo la dignità di uomo senza abbattere i valori morali che dentro un lager sono messi alla prova ogni momento.

A riguardo un passaggio del libro che lascia il segno è “solo pochi hanno seguito il credo della piena liberà interiore e si sono innalzati per realizzare quei valori che la sofferenza rende possibili“.

Un altro passo fondamentale del messaggio dell’autore è ” Dappertutto l’uomo è messo a confronto con il proprio destino, deve cioè decidere se farà di una mera condizione di vita, una conquista interiore“.

Un monito lanciato alle persone di tutte le età che non riescono a dar significato alla propria esistenza che si gettano nello sconforto, schiacciate dalle innumerevoli prove della vita.

Un libro i cui passi fondamentali non dimentico di rispolverare nei momenti complicati e che reputo vada di diritto tra gli IMPERDIBILI.