L’Uomo più Ricco di Babilonia di George S. Clason

Sharing is caring!

L’Uomo più Ricco di Babilonia
Autore: George S. Clason
Editore: Gribaudi
Disponibile su Amazon

Torno  a recensire un libro di Libertà Fianziaria e lo faccio con un grande classico.
L’Uomo più Ricco di Babilonia, di George S. Clason, ha fatto storia. E’ un testo consigliato da tutti i più grandi mentori in circolazione, da Kiyosaki ad Eker fino a  Bardolla, ed in effetti racchiude gran parte delle regole che hanno portato al successo e alla Libertà Finanziaria numerose persone. 
Il libro spiega con semplicità la disciplina finanziaria, è ambientato nell’antica Babilonia e la storia dimostra che passano i secoli ma certe regole non cambiano. 
Come riportato in tutti i libri di mentalità finanziaria è di fondamentale importanza il concetto di: Prima pagare sé stessi!

Seguito da pilastri quali, ridurre le spese per le necessità, ed infine investire i capitali in modo da generare nuovi capitali.
Il concetto di rendere il denaro nostro schiavo che lavori per noi anche nei giorni festivi. 
Un punto su cui sarebbe interessante sentire l’opinione dei financial coach nazionali ed internazionali, è la questione casa. Nel libro è una necessità imprescindibile, la moderna abilità finanziaria invece consiglia la casa di proprietà in uno stato avanzato di benessere finanziario. 
Il punto che mi ha fatto più piacere è riportato verso la fine del libro e vede nel duro lavoro lo strumento di felicità e di piacere in grado di portare alle maggiori fortune.

Libro imprescindibile per chi aspira alla libertà finanziaria e chi ha la mente imprenditoriale. Nella scala gerarchica delle letture andrebbe messo prima dei testi di Eker, Kiyosaki e Bardolla, ma questo è stato il mio percorso. In sintesi libro consigliato, in particolare ai giovani che debbono impostare la vita con un occhio al futuro! 

Libri sullo stesso argomento